Industria

INVITALIA – ON- OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO


Dettaglio del bando


  • Italia
  • Attivo dal: 15/04/2022
  • Scadenza: 31/12/2024
  • Micro e Piccole Imprese
  • Fondo perduto
  • Industria

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese:

  • costituite da non più di 5 anni alla data di presentazione della domanda;
  • di micro o piccole dimensioni;
  • costituite in forma societaria;
  • in cui la compagine societaria sia composta , per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da giovani tra i 18 e 35 anni ovvero da donne;
  • regolarmente costituite ed essere iscritte nel Registro delle imprese.

Le imprese che non dispongono di una sede legale e/o operativa nel territorio italiano devono essere costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e iscritte nel relativo registro delle imprese.

Per tali soggetti la disponibilità di almeno una sede sul territorio italiano deve essere dimostrata alla data di richiesta della prima erogazione dell'agevolazione.

Possono anche richiedere le agevolazioni le persone fisiche che entro 45 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni, dimostrino l’avvenuta costituzione della società e il possesso dei requisiti richiesti per l'accesso alle agevolazioni.

 

AMBITI DI INTERVENTO

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento, realizzabili su tutto il territorio nazionale, promossi nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale;
  • fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo.

Per le imprese costituite da non più di 3 anni, sono agevolabili, i programmi di investimento volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti.

Tali programmi devono:

  • prevedere spese ammissibili, comprese quelle afferenti ai costi iniziali di gestione, di importo non superiore a euro 1.500.000,00 al netto di IVA;
  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche. Per data di avvio si intende la data del primo titolo di spesa dichiarato ammissibile.

Per le imprese costituite da più di 3 anni, sono agevolabili, i programmi di investimento volti alla realizzazione di nuove unità produttive ovvero al consolidamento e allo sviluppo di attività esistenti attraverso l’ampliamento dell’attività, la diversificazione della produzione mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo.

Tali programmi devono:

  • prevedere spese ammissibili di importo non superiore a euro 3.000.000,00 al netto di IVA;
  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.

I programmi di investimento devono essere realizzati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. La data di ultimazione del programma coincide con quella dell’ultimo titolo di spesa ammissibile esposto.

 

SPESE AMMISSIBILI

PER LE IMPRESE COSTITUITE FINO AI 3 ANNI:

possono presentare programmi di investimento fino a ad € 1.500.000,00 al netto di IVA, che comprendono spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali sostenute dall’impresa successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione o dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche.

Le spese ammissibili sono:

  • opere murarie e assimilate, comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento (nel limite del 30% dell’intervento ammissibile);
  • macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (intelligenza artificiale, blockchain, e IoT);
  • acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;
  • consulenze specialistiche (nel limite del 5% dell’intervento complessivo agevolabile);
  • oneri notarili connessi alla stipula del contratto di finanziamento, e oneri connessi alla costituzione della società.

Nei limiti del 20 % delle spese di investimento poc’anzi descritte è altresì ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante connesso alle seguenti tipologie di spesa, sostenute dall’impresa a partire dalla data di presentazione della domanda, per le società già costituite a tale data, o dalla data di costituzione nel caso di società da costituire, e fino alla data di ultimazione del programma di investimento:

  • materie prime, compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
  • servizi, diversi da quelli già compresi nelle spese per imprese costituite da meno di 3 anni, necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa, compresi quelli di hosting e di housing;
  • godimento di beni di terzi, comprendenti le spese di affitto relative alla sede aziendale ove viene realizzato il piano d’impresa, limitatamente al periodo di realizzazione del piano d’impresa medesimo, e i canoni di leasing e i costi di affitto relativi a impianti, macchinari e attrezzature necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa.

 

PER LE IMPRESE COSTITUITE TRA I 3 ANNI FINO AI 5 ANNI:

  1. possono presentare progetti che prevedono spese per investimento fino ad € 3.000.000,00;
  2. le spese devono essere successive la data di presentazione della domanda di agevolazione.

Le spese ammissibili sono:

  • l’acquisto dell’immobile sede dell’attività (nel limite del 40% dell’investimento);
  • opere murarie e assimilate, comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento (nel limite del 30% dell’investimento);
  • macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica. Tali spese sono ammissibili, a condizione che : siano ammortizzabili, siano utilizzate esclusivamente nell’unità produttiva oggetto del programma di investimento agevolato e siano presenti nell’attivo di bilancio dell’impresa beneficiaria per almeno 3 anni;
  • programmi informatici, brevetti, licenze e marchi e commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

Non sono ammissibili alle agevolazioni:

  • spese relative a commesse interne;
  • investimenti di mera sostituzione di impianti;
  • spese per macchinari e attrezzature relative a commesse interne;
  • le spese effettuate, mediante il cosiddetto “contratto chiavi in mano”;
  • le spese relative a macchinari, impianti e attrezzature usati, e quelle relative a imposte e tasse.

 

 

FORMA DELL'AGEVOLAZIONE

L'agevolazione è concessa nel limite massimo del 90% delle spese ammissibili, sotto forma di un finanziamento agevolato a tasso zero, integrabile con un contributo a fondo perduto fino al 20%.

Per le imprese fino a 3 anni:

  • Concessione di un finanziamento agevolato a tasso 0, della durata massima di 10 anni;
  • Contributo a fondo perduto pari ad un massimo del 20% delle spese:
  1. macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
  2. programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (intelligenza artificiale, blockchain, e IoT);
  3. acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;

Sono erogati a tutte le imprese beneficiarie anche servizi di tutoraggio tecnico-gestionale, finalizzati a trasferire ai soggetti beneficiari un miglior esito delle iniziative relative alle agevolazioni, al marketing e all’organizzazione delle risorse umane.

Il valore dei servizi è pari, per singola impresa beneficiaria, a:

  • euro 5.000,00 per i programmi di investimento comportanti spese ammissibili di importo non superiore a euro 250.000,00;
  • euro 10.000,00 per i programmi di investimento comportanti spese ammissibili di importo superiore ad euro 250.000,00.

 

Per le imprese tra i 3 e i 5 anni:

  • Concessione di un finanziamento agevolato a tasso 0, della durata massima di 10 anni
  • Contributo a fondo perduto pari ad un massimo del 15% delle spese:
  1. macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
  2. programmi informatici, brevetti, licenze e marchi e commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

I finanziamenti relativi alle imprese costituite da meno o più di 3 anni, di importo:

  • non superiore a euro 250.000,00 non sono assistiti da forme di garanzia;
  • superiore a euro 250.000,00 devono essere assistiti da privilegio speciale, ove acquisibile nell’ambito degli investimenti agevolati e in funzione della natura dei beni e, qualora il programma di investimenti agevolato comprenda anche l’acquisto dell’immobile sede dell’attività, da ipoteca di primo grado sul medesimo immobile.

 

EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI

L’erogazione delle agevolazioni avviene su richiesta dell’impresa beneficiaria in non più di 5 stati di avanzamento lavori (SAL).

Ciascuna richiesta di erogazione deve essere di importo almeno pari al 10% dell’investimento complessivo ammesso, fatta salva la richiesta di erogazione del saldo delle agevolazioni, che può essere presentata per l’importo residuo dell’investimento ammesso.

Il primo SAL non può essere inferiore al 25% delle spese ammissibili complessive.

Per la richiesta di erogazione del saldo, ovvero qualora il soggetto beneficiario intenda richiedere l’erogazione delle agevolazioni in unica soluzione, i titoli di spesa devono essere necessariamente accompagnati dalla documentazione che ne attesti l’avvenuto pagamento.

Il soggetto beneficiario che opta per la modalità di erogazione in un’unica soluzione può richiedere l’erogazione di una prima quota di agevolazione a titolo di anticipazione, svincolata dall’avanzamento del programma degli investimenti, di importo non superiore al 40 % dell’importo complessivo delle agevolazioni concesse, previa presentazione di fideiussione o polizza fideiussoria in favore del Soggetto gestore.

Nel caso in cui il soggetto beneficiario abbia richiesto e ottenuto l’erogazione della prima quota a titolo di anticipazione, il primo stato di avanzamento lavori dovrà contenere titoli di spesa quietanzati di importo almeno pari all’anticipazione stessa.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La misura è stata rifinanziata, ed è attualmente possibile presentare domanda, secondo una procedura valutativa a sportello.

Altri bandi in Italia


In Corso


SIMEST - POTENZIAMENTO MERCATI AFRICANI

31.12.2025

FINALITA' E OBIETTIVI L'intervento è finalizzato alla realizzazione di i...

INVITALIA - DIGITAL TRANSFORMATION

31.12.2025

FINALITÀ E OBIETTIVI La misura si propone di favorire i processi di trasformazio...

AUTOIMPIEGO CENTRO-NORD ITALIA

31.12.2025

PROGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO Tale misura intende sostenere l’avvio di attivit...

INVITALIA - RESTO AL SUD 2.0

31.12.2025

FINALITA’ E OBIETTIVI Con la pubblicazione del Decreto-legge n. 60/2024 (Decreto ...

MIMIT- PIANO TRANSIZIONE 5.0

31.12.2025

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare di tale misura: tutte le imprese residen...

MIMIT- SCOPERTA IMPRENDITORIALE

31.12.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese: di qualsi...

MIMIT - PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO (SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE)

31.12.2025

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di qualsiasi dim...

MIMIT – INVESTIMENTI SOSTENIBILI 4.0

16.10.2024

Nel mondo in costante evoluzione degli affari, le imprese italiane devono rimanere a...

SIMEST – TEMPORARY MANAGER: GUIDA ALL'INTERNALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE

31.12.2024

Introduzione Le aziende italiane che desiderano espandere la propria presenza sui merca...

SIMEST – TRANSIZIONE DIGITALE O ECOLOGICA

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre un'importante agevolazione per sostenere le piccole e med...

SIMEST – CERTIFICAZIONI E CONSULENZE: ESPANSIONE INTERNAZIONALE

31.12.2024

Introduzione Le aziende italiane che desiderano espandere la propria presenza sui merca...

SIMEST – INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERNI

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre sostegno finanziario alle imprese italiane per favorire l'...

SIMEST – FIERE ED EVENTI: PARTECIPAZIONE INTERNAZIONALE

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre importanti agevolazioni alle aziende italiane per partecipare...

SIMEST – E-COMMERCE: COMMERCIO ELETTRONICO NEI MERCATI ESTERI

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre agevolazioni alle piccole e medie imprese italiane per l'...

BANDO NUOVA SABATINI - INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI, 4.0 E GREEN

31.12.2024

Soggetti beneficiari Micro, Piccole e Medie Imprese che rispettano i seguenti requ...

INVITALIA - BANDO RESTO AL SUD

31.12.2024

Soggetti Beneficiari   Possono beneficiare del contributo i soggetti che, alla ...

BANDO SMART&START ITALIA

31.12.2024

Soggetti Beneficiari   Possono presentare domanda le start-up innovative che, a...