Turismo

MINISTERO DEL TURISMO- FONDO ROTATIVO IMPRESE (FRI)


Dettaglio del bando


  • Italia
  • Attivo dal: 01/07/2024
  • Scadenza: 31/07/2024
  • Fondo perduto
  • Turismo

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni:

• le imprese alberghiere;

• le imprese che esercitano attività agrituristica;

• le imprese che gestiscono strutture ricettive all’aria aperta;

• le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.

Tali soggetti devono:

• gestire, in virtù di un contratto, regolarmente registrato, da allegare obbligatoriamente alla domanda, una attività ricettiva o di servizio turistico in immobili o aree di proprietà di terzi;

• essere proprietari degli immobili oggetto di intervento presso cui sono esercitati l’attività ricettiva o il servizio turistico.

Le imprese che possono beneficiare dell’agevolazione devono:

• essere costituite e iscritte nel Registro delle Imprese e inserite negli elenchi, albi, anagrafi previsti dalla rispettiva normativa di riferimento;

• essere con stabile organizzazione d’impresa nel territorio nazionale;

• essere in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia e urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente e con gli obblighi contributivi;

• essere in regime di contabilità ordinaria;

• dimostrare di aver avuto una valutazione positiva del merito di credito da parte di una Banca finanziatrice e di una Delibera di Finanziamento adottata dalla stessa Banca Finanziatrice;

• laddove operino nel settore agricolo o della pesca, si devono impegnare ad adottare un apposito regime di contabilità separata per l’attività durante la realizzazione e il monitoraggio dello stesso progetto.

Non possono beneficiare delle agevolazioni le imprese controllate, collegate o associate ad imprese che abbiano cessato nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda un’attività analoga a quella relativa alla richiesta di incentivo.

 

INTERVENTI AMMISSIBILI

Il Programma di investimento deve riferirsi ad una o più unità locali dell’impresa richiedente ubicate sul territorio nazionale, e deve prevedere la realizzazione di almeno uno di tali interventi (ciascuno dotato di autonomia funzionale):

• incremento dell’efficienza energetica;

• interventi di riqualificazione antisismica;

• interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;

• interventi edilizi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia o installazione di manufatti leggeri, incluse le unità abitative mobili e loro pertinenze e accessori collocate, anche in via continuativa, in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti, funzionali agli interventi di cui sopra;

• interventi di realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali;

• interventi per la digitalizzazione;

• interventi di acquisto/rinnovo di arredi.

Tutti i progetti descritti devono:

• essere compatibili con le finalità statutarie dell’impresa proponente;

• essere organici e funzionali all’attività esercitata dall’impresa proponente;

• essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di incentivo;

• essere realizzati nell’ambito di una o più delle unità locali dell’impresa proponente ubicate nel territorio nazionale;

• comportare spese ammissibili, al netto dell’IVA, complessivamente non inferiori a € 500.000,00 e non superiori a € 10.000.000,00;

• essere in grado di migliorare la qualità dell’offerta ricettiva;

• essere avviati entro e non oltre 3 mesi dalla data di stipula del Contratto di finanziamento e conclusi entro il 31/12/2025, pena la revoca dell’incentivo.

La data di avvio è quella relativa all’investimento o alla data del primo impegno giuridicamente vincolante. La data di conclusione è la data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile.

Tutti i programmi di investimento devono essere conformi alla normativa ambientale nazionale e rispettare il principio DNSH “non arrecare danno significativo” all’ambiente, evitando attività che possano comprometterlo, tra cui le emissioni di gas a effetto serra, o l’emissioni di sostanze inquinanti.

 

SPESE AMMISSIBILI

È possibile sostenere spese relative agli ambiti di intervento sopra descritti e in particolare spese per:

• servizi di progettazione relativi alle successive voci di spesa sub 2) 3) 4) 5), nella misura massima complessiva del 2%;

• suolo aziendale e sue sistemazioni, nella misura massima del 5%;

• fabbricati, opere murarie e assimilate, nella misura massima del 50 %;

• macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;

• investimenti in digitalizzazione, esclusi i costi di intermediazione, nella misura massima del 5%.

Tali limiti, nel caso di Programmi di investimento multisede, sono riferiti ad ogni singola sede.

Tutte le spese del Programma di investimento devono essere interamente pagate in modo diretto tramite un conto diretto bancario dedicato alla realizzazione del Programma di investimento.

Sono ammissibili alle agevolazioni esclusivamente le spese relative ad investimenti ammortizzabili acquisiti in proprietà regolarmente contabilizzate e iscritte in bilancio per almeno 3 anni per le PMI e 5 anni per le Grandi imprese.

Tutti i beni mobili acquistati devono essere nuovi di fabbrica e devono essere utilizzati esclusivamente per l’esercizio dell’impresa.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le agevolazioni sono concesse mediante una procedura valutativa a sportello, a partire dalle ore 12:00 del giorno 01/07/2024 alle ore 12:00 del giorno 31/07/2024 (salvo esaurimento anticipato delle risorse).

La modulistica necessaria per la presentazione della domanda sarà disponibile da Invitalia, nell’apposita sezione dedicata alla misura, sul sito internet www.invitalia.it a partire dalle ore 12:00 del giorno 30/05/2024.

 

FAQ

1 Chi può beneficiare di queste agevolazioni?

• Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese alberghiere, le imprese agrituristiche, le imprese che gestiscono strutture ricettive all’aria aperta e le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale.

2 Quali sono i requisiti principali per poter accedere alle agevolazioni?

• Le imprese devono essere costituite e iscritte nel Registro delle Imprese, avere una stabile organizzazione d’impresa nel territorio nazionale, essere in regola con la normativa vigente e dimostrare una valutazione positiva del merito di credito da parte di una Banca Finanziatrice.

3 Quali tipi di interventi sono ammissibili?

• Gli interventi ammissibili includono l'aumento dell’efficienza energetica, interventi di riqualificazione antisismica, eliminazione delle barriere architettoniche, digitalizzazione, acquisto/rinnovo di arredi e altri interventi legati al miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva.

4 Qual è l'importo minimo e massimo degli investimenti ammissibili?

• Gli investimenti devono comportare spese ammissibili, al netto dell’IVA, complessivamente non inferiori a € 500.000,00 e non superiori a € 10.000.000,00.

5 Come avviene l'erogazione delle agevolazioni?

• Le agevolazioni sono erogate sulla base di Stati di Avanzamento Lavori (SAL) e la prima richiesta di erogazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data del Provvedimento di concessione. L’erogazione del contributo avviene entro 30 giorni dalla ricezione dello stato di avanzamento e della documentazione.

Altri bandi in Italia


In Corso


INVITALIA - DIGITAL TRANSFORMATION

31.12.2025

FINALITÀ E OBIETTIVI La misura si propone di favorire i processi di trasformazio...

AUTOIMPIEGO CENTRO-NORD ITALIA

31.12.2025

PROGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO Tale misura intende sostenere l’avvio di attivit...

INVITALIA - RESTO AL SUD 2.0

31.12.2025

FINALITA’ E OBIETTIVI Con la pubblicazione del Decreto-legge n. 60/2024 (Decreto ...

AGENZIA DELLE ENTRATE – ZES UNICA 2024

12.07.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese, indi...

MIMIT- PIANO TRANSIZIONE 5.0

31.12.2025

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare di tale misura: tutte le imprese residen...

MIMIT- SCOPERTA IMPRENDITORIALE

31.12.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese: di qualsi...

MIMIT - PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO (SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE)

31.12.2025

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di qualsiasi dim...

MIMIT – INVESTIMENTI SOSTENIBILI 4.0

16.10.2024

Nel mondo in costante evoluzione degli affari, le imprese italiane devono rimanere a...

SIMEST – TEMPORARY MANAGER: GUIDA ALL'INTERNALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE

31.12.2024

Introduzione Le aziende italiane che desiderano espandere la propria presenza sui merca...

SIMEST – TRANSIZIONE DIGITALE O ECOLOGICA

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre un'importante agevolazione per sostenere le piccole e med...

SIMEST – CERTIFICAZIONI E CONSULENZE: ESPANSIONE INTERNAZIONALE

31.12.2024

Introduzione Le aziende italiane che desiderano espandere la propria presenza sui merca...

SIMEST – INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERNI

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre sostegno finanziario alle imprese italiane per favorire l'...

SIMEST – FIERE ED EVENTI: PARTECIPAZIONE INTERNAZIONALE

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre importanti agevolazioni alle aziende italiane per partecipare...

SIMEST – E-COMMERCE: COMMERCIO ELETTRONICO NEI MERCATI ESTERI

31.12.2024

Introduzione SIMEST offre agevolazioni alle piccole e medie imprese italiane per l'...

BANDO NUOVA SABATINI - INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI, 4.0 E GREEN

31.12.2024

Soggetti beneficiari Micro, Piccole e Medie Imprese che rispettano i seguenti requ...

INVITALIA – ON- OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

31.12.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese: costituit...

INVITALIA - BANDO RESTO AL SUD

31.12.2024

Soggetti Beneficiari   Possono beneficiare del contributo i soggetti che, alla ...

BANDO SMART&START ITALIA

31.12.2024

Soggetti Beneficiari   Possono presentare domanda le start-up innovative che, a...

In Scadenza


Nessun bando in scadenza trovato

25.06.2024

Qui troverai la lista dei bandi regionali in scadenza