Tutte

REGIONE PUGLIA - CONTRATTI DI PROGRAMMA (C.d.P.)


Dettaglio del bando


  • Puglia
  • Attivo dal: 11/12/2023
  • Scadenza: 31/12/2024
  • Grandi imprese in adesione con PMI e/o Start-up innovative
  • Fondo perduto
  • Tutte

SOGGETTI BENEFICIARI

  • Imprese di grande dimensione, che alla data di presentazione della domanda abbiano già approvato almeno due bilanci. Tale categoria include anche:
    •  piccole imprese a media capitalizzazione" impresa diversa da una PMI (small cap): il numero di dipendenti non supera le 499 unità e il cui fatturato annuo non supera i 100 milioni di EUR o il cui bilancio annuo non supera gli 86 milioni di EUR
    • imprese a media capitalizzazione" (mid cap): entità che contano un massimo di 3.000 dipendenti e che non sono PMI o piccole imprese a media capitalizzazione.
  • imprese di grande dimensione non attive se controllate da impresa di grande dimensione che abbia approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della domanda e che assume la responsabilità del Contratto di Programma
  • Le imprese di grande dimensione attive che non abbiano approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della domanda se controllate da impresa di grande dimensione che abbia approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della domanda e che assume la responsabilità del Contratto di Programma.
  • PMI attive - anche per il tramite della controllante - ed aver approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della istanza di accesso.
  • Imprese innovative e start up innovative in regime di contabilità ordinaria, aderenti al Contratto di Programma presentato dalla grande impresa proponente che assume la responsabilità ai soli fini della coerenza tecnica ed industriale.

CODICI ATECO SETTORI ESCLUSI

Sono esclusi i seguenti codici Ateco:

  • 19“Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio” fatto salvo il codice
  • 19.20.40 “Fabbricazione di emulsioni di bitume, di catrame e di leganti per uso stradale”;
  • 24.1 “iderurgia”;
  • 24.2 “Fabbricazione di tubi, condotti, profilati cavi e relativi accessori in acciaio (esclusi quelli in acciaio colato)”.

OGGETTO DELL’AGEVOLAZIONE

Il Contratto di Programma, deve essere costituito da:

  • progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale

che possono essere integrati con:

  • progetti di Innovazione;
  • investimenti produttivi;
  • progetti formativi;
  • investimenti a favore della tutela ambientale;

nonché, esclusivamente per le PMI:

  • acquisizione di consulenze specialistiche, programmi di Internazionalizzazione e di partecipazione a fiere.

I programmi di investimento ammissibili sono, pertanto, i progetti di ricerca promossi da una o più grandi imprese, anche small e medium cap, esclusivamente attraverso una o più collaborazione effettiva con PMI/start up il quale non possono sostenere, singolarmente o congiuntamente, meno del 10% della spesa complessiva ammissibile del progetto

FORMA DELLE AGEVOLAZIONI

Le istanze di accesso devono riguardare programmi di importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili del Contratto di Programma non inferiore a 5 milioni di euro.

Le agevolazioni per i progetti in ricerca e sviluppo, compresa l’eventuale maggiorazione, non potranno superare I 60 milioni di euro e indipendentemente dall’ammontare dell’importo ammissibile, i seguenti limiti per impresa:

  1. se il progetto è prevalentemente un progetto di ricerca industriale: 35 milioni di euro per impresa e per progetto; tale condizione è soddisfatta quando più della metà dei costi ammissibili del progetto riguarda attività che rientrano nella categoria della ricerca industriale o nelle categorie della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale combinate;
  2. se il progetto è prevalentemente un progetto di sviluppo sperimentale: 25 milioni di euro per impresa e per progetto; tale condizione è soddisfatta quando più della metà dei costi ammissibili del progetto riguarda attività che rientrano nella categoria dello sviluppo sperimentale;
  3. per gli aiuti alle PMI a favore di progetti di ricerca e sviluppo che sono stati insigniti di un marchio di eccellenza, l’importo massimo dell’aiuto non supera i 2,5 milioni di euro per PMI e per progetto.

L’intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale non supera:

  • il 50 % per le Grandi Imprese, il 60 % per le medie imprese ed il 70 % per le piccole imprese dei costi ammissibili per la ricerca industriale;
  • il 25 % per le Grandi Imprese, il 35 % per le medie imprese ed il 45 % per le piccole imprese dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale

Tale intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata di 15 punti percentuali fino a un'intensità massima dell'80%. dei costi ammissibili se è soddisfatta una delle seguenti condizioni:

  1. il progetto:
    • prevede la collaborazione effettiva tra imprese di cui almeno una è una PMI e non prevede che una singola impresa sostenga da sola più del 70 % dei costi ammissibili;
    • prevede la collaborazione effettiva tra un'impresa e uno o più organismi di ricerca e di diffusione della conoscenza, nell'ambito della quale tali organismi sostengono almeno il 10 % dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca;
  1. i risultati del progetto sono ampiamente diffusi attraverso conferenze, pubblicazioni, banche dati di libero accesso o software open source o gratuito.

Le agevolazioni per l’Innovazione delle PMI, sono concesse alle PMI aderenti nel limite del 50% della spesa complessiva ammissibile. Il limite degli aiuti per la messa a disposizione di personale altamente qualificato è pari a 1 milione di Euro per progetto.

Per Investimenti Produttivi di importo ammissibile inferiore a 55.000.000,00 di euro, le agevolazioni per le spese ammissibili sono concesse, sotto la forma di contributi in conto impianti, nei seguenti limiti:

  • 30% per le grandi imprese;
  • 40% per le medie imprese;
  • 50% per le piccole imprese.

Tale intensità di agevolazione potranno essere aumentate fino al 10 % in ragione delle premialità.

In relazione agli Aiuti per la Formazione, l'intensità di aiuto non supera:

  • per le grandi imprese il 50 % dei costi ammissibili;
  • per le medie imprese il 60 % dei costi ammissibili.
  • per le piccole imprese il 70 % dei costi ammissibili

Tale intensità può essere aumentata di 10 punti percentuali se la formazione è destinata a lavoratori con disabilità o a lavoratori svantaggiati;

Per gli Investimenti a favore della tutela ambientale e sostenibilità, l'intensità di aiuto non supera relativamente ad:  

  1. Aiuti agli investimenti a favore di misure di efficienza energetica;
  • 45% per le grandi imprese dei costi ammissibili;
  • 55% per le medie imprese dei costi ammissibili;
  • 65% per le piccole imprese dei costi ammissibili.
  1. Aiuti agli investimenti per la promozione di energia da fonti rinnovabili, di idrogeno rinnovabile e di cogenerazione ad alto rendimento il:
  • 45% per le grandi imprese dei costi ammissibili;
  • 55% per le medie imprese dei costi ammissibili;
  • 65% per le piccole imprese dei costi ammissibili.

Le agevolazioni relative ai servizi di consulenza per le imprese sono concesse alle PMI aderenti nel limite del 50% della spesa complessiva ritenuta congrua, pertinente e valutata ammissibile.

 

SPESE AMMISSIBILI

  • Sono ammibili nell’ambito dei programmi di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale:
  1. personale impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo;
  2. strumentazioni e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  3. costi relativi agli immobili e ai terreni nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  4. costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti;
  5. spese generali e altri costi di esercizio
  • I progetti di innovazione sono riconducibili alle seguenti tipologie di intervento:
  1. Innovazione a favore delle PMI aderenti .
      • i costi per l'ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali;
      • i costi di messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca e diffusione della conoscenza o di una grande impresa che svolga attività di ricerca, sviluppo e innovazione in una funzione di nuova creazione nell'ambito dell'impresa beneficiaria e non sostituisca altro personale;
      • i costi per i servizi di consulenza e di sostegno/supporto all'innovazione.
  2. Innovazione dei processi e dell'organizzazione, agevolabili per le Grandi Imprese soltanto in caso di collaborazione effettiva con le PMI e se queste ultime sostengono almeno il 30 % del totale dei costi ammissibili. Sono ammissibili:
  • le spese di personale;
  • i costi relativi a strumentazione, attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • i costi relativi a immobili e terreni nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • i costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato;
  • le spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto.
  • Gli Investimenti Produttivi riguardano un investimento in attivi materiali e immateriali relativo a:
  • la creazione di un nuovo stabilimento;
  • l'ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente;
  • la diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti o servizi non fabbricati o forniti precedentemente in detto stabilimento; d. un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo del prodotto o dei prodotti interessati dall’investimento nello stabilimento
  • l’acquisto di brevetti, licenze, know how e conoscenze tecniche non brevettate, nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal programma
  • i costi salariali stimati relativi ai posti di lavoro creati per effetto di un investimento iniziale, calcolati su un periodo di due anni;

I soggetti beneficiari delle agevolazioni relative all’Investimento Produttivo sono obbligati ad apportare un contributo finanziario pari almeno al 25% dei costi ammissibili

  • Sono ammissibili gli Interventi formativi quali:
  • processi di innovazione aperta, organizzativa e tecnologica;
  • digitalizzazione dei processi;
  • gestione dell’innovazione;
  • internazionalizzazione;
  • economia circolare e sostenibilità ambientale;
  • design-driven innovation ed eco-progettazione
  • Sono ammissibili anche investimenti a favore della tutela ambientale per:
  • Misure di efficienza energetica che non siano meri miglioramenti che le imprese sono tenute ad attuare per conformarsi a norme dell’Unione già adottate, anche se non ancora in vigore.
  • Investimenti per la promozione di energia da fonti rinnovabili, di idrogeno rinnovabile e di cogenerazione ad alto rendimento.
  • Esclusivamente per le PMI aderenti al Contratto di Programma, sono ammissibili
    • i servizi di consulenza strettamente connessi al progetto per orientare e consolidare la transizione digitale, ecologica ed energetica
    • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero

Il progetto deve essere avviato in data successiva a quella di invio della domanda, pena l’inammissibilità della stessa, e può avere una durata massima di 36 mesi.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande possono essere presentate secondo una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico della domanda .Le istanze potranno essere presentate sulla relativa piattaforma a partire dal giorno 11 dicembre 2023.

 

 

 

Altri bandi in Puglia


In Corso


CCIAA LECCE: BANDO VOUCHER TURISMO E INDUSTRIA CULTURALE

30.11.2024

Soggetti Beneficiari e Requisiti Obbligatori Requisiti per le MPMI Possono beneficia...

CCIAA FOGGIA - BANDO INTERNAZIONALIZZAZIONE 2024

05.08.2024

FINALITÀ E OBIETTIVI Gli obiettivi principali sono: • favorire l’a...

CCIAA FOGGIA - BANDO TURISMO ANNO 2024

05.08.2024

FINALITA’ E OBIETTIVI Tale misura intende sostenere e potenziare la filiera turis...

CCIAA FOGGIA – BANDO DOPPIA TRANSIZIONE DIGITALE ECOLOGICA 2024

05.08.2024

FINALITA’ E OBIETTIVI Il bando mira a incentivare progetti di Innovazione Digital...

REGIONE PUGLIA – BANDO RETI 2024

31.12.2025

FINALITA’ E OBIETTIVI La misura mira a rafforzare l'innovazione e la competit...

REGIONE PUGLIA – BANDO TRASFORMAZIONI 2024

31.12.2026

FINALITA’ E OBIETTIVI Il bando agevola progetti di innovazione per la transizione...

REGIONE PUGLIA: PROGRAMMI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE (PIA)

31.12.2027

  SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni: le medie i...

REGIONE PUGLIA – MINIPIA

31.12.2025

Finalità e Obiettivi: I MiniPia sostengono le PMI intenzionate a far fronte alle...

CCIAA LECCE – BANDO TRANSIZIONE ENERGETICA 2023-2024

30.11.2024

  SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni: le micro, ...

REGIONE PUGLIA: PROGRAMMI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE (PIA)

31.12.2027

  SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni: le medie i...

CCIAA LECCE – BANDO MULTI MISURA – INTERNAZIONALIZZAZIONE 2023

30.11.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni: Micro o Piccole o M...

CCIAA LECCE – BANDO MULTI MISURA – TRANSIZIONE DIGITALE 2023

30.11.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni: Micro o Piccole o M...

REGIONE PUGLIA – NIDI

31.12.2027

SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni soggetti appartenenti a cat...

REGIONE PUGLIA – TECNONIDI

31.12.2024

SOGGETTI BENEFICIARI Possono richiedere l’agevolazione le piccole imprese, costit...

REGIONE PUGLIA – MINIPIA TURISMO

31.12.2025

FINALITA’ E OBIETTIVI Il presente bando sostenere gli investimenti con le seguent...

REGIONE PUGLIA – PROGRAMMI INTEGRATI AGEVOLATI TURISMO (P.I.A. TURISMO)

31.12.2025

FINALITA' E OBIETTIVI Il presente bando sostiene gli investimenti con le seguenti f...

REGIONE PUGLIA - PROGRAMMI INTEGRATI AGEVOLATI (P.I.A.)

31.12.2024

SOGGETTI BENEFICIARI I Programmi Integrati di Agevolazione possono essere presentati da...

In Scadenza


Nessun bando in scadenza trovato

25.07.2024

Qui troverai la lista dei bandi regionali in scadenza