Tutte

REGIONE BASILICATA - INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO DELLE IMPRESE


Dettaglio del bando


  • Basilicata
  • Scadenza: 15/11/2022
  • Grande impresa, PMI e Micro Imprese
  • Fondo perduto
  • Tutte

Soggetti beneficiari

Possono accedere le Grandi imprese, le Medie, le Piccole e Micro imprese aventi sede nella Regione Basilicata e che siano già costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese presso la CCIAA.

Il settore di attività deve rientrare in uno dei seguenti Codici ATECO:

  • C – Attività manifatturiere, con l’esclusione dei seguenti codici: 20.63, 24.104, 24.20.1, 24.20.2, 24.31, 24.32, 24.33, 24.34, 30.115, 33.15;
  • G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;
  • I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;
  • J – Servizi di informazione e comunicazione;
  • N – Noleggio, agenzia di viaggio, servizi di supporto alle imprese, ad esclusione delle divisioni 77, 78, 79, 80, 81;
  • Q – Sanità e assistenza sociale;
  • R – Attività creative, artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
  • S – Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

 

Attività realizzabili e spese ammissibili

Sono ammissibili ad agevolazione le seguenti tipologie di intervento:

  • Tipologia 0 - diagnosi energetica e spese tecniche per le sole PMI. Spese per la predisposizione del documento di diagnosi energetica a corredo del programma di investimento proposto che indichi chiaramente le prestazioni energetiche di partenza e quelle che verranno conseguiti con l’investimento.
  • Tipologia A - Interventi di efficienza energetica: installazione d’impianti di cogenerazione; interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi; interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica dell’immobile oggetto della sede operativa; sostituzione di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza energetica; installazione di nuove linee di produzione ad alta efficienza energetica, nonché interventi che mirano all’efficientamento d’impianti già esistenti.
  • Tipologia B – Interventi di installazione di impianti da fonti rinnovabili la cui energia prodotta sia interamente destinata all’autoconsumo della sede operativa oggetto del programma d’investimento candidato. Saranno agevolati gli interventi d’installazione d’impianti da fonti rinnovabili realizzati nel lotto di ubicazione della sede operativa e solo se destinata all’autoconsumo della sede produttiva.

Sono ammissibili ad agevolazione le spese per consulenza e spese connesse all’investimento materiale.

 

Forma dell’agevolazione

Sull’importo delle spese sostenute ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto impianti:

  • per le Grandi Imprese un aiuto non superiore al 45% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 900.000 e massimo di € 1.300.000 per le grandi imprese energivore;
  • per le Medie Imprese un aiuto non superiore al 55% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 700.000 e massimo di € 1.000.000 per le imprese energivore;
  • per le Piccole Imprese un aiuto non superiore al 65% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 350.000 e massimo di € 400.000 per le imprese energivore;
  • per le Micro Imprese un aiuto non superiore al 65% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un massimo contributo di € 150.000 e massimo di € 200.000 per le imprese energivore.

Sono ammissibili i programmi di investimento con un importo candidato almeno pari a €15.000,00

 

Presentazione della domanda

È possibile presentare la domanda di agevolazione dal 03/10/2022 e fino al 15/11/2022, previo esaurimento delle risorse disponibili.

© 2021 Incentivalab Srl - P.IVA 08500990729
|

Realizzato da: Aulab Srl