Tutte

CCIAA TREVISO BELLUNO - DIGITALIZZAZIONE I4.0


Dettaglio del bando


  • Veneto
  • Scadenza: 18/11/2022
  • PMI e MPMI
  • Fondo perduto
  • Tutte

Soggetti beneficiari

Microimprese, piccole imprese e medie imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della CCIAA di Treviso-Belluno.

Attività finanziabili

Misura 1 - Acquisto di beni strumentali:

Consente all’impresa di effettuare investimenti in beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale strettamente connessi al progetto di digitalizzazione aziendale secondo il modello Impresa 4.0.

Misura 2 - Acquisizione di servizi di consulenza finalizzati all’introduzione delle tecnologie abilitanti di Impresa 4.0, inclusa la pianificazione o progettazione degli interventi.

L’acquisizione dei servizi di consulenza può essere finanziata solo se direttamente ed esclusivamente collegata all’acquisto di beni strumentali di cui alla Misura 1.

Gli investimenti di cui alle Misure 1 e 2 devono riferirsi ad uno o più dei seguenti ambiti tecnologici abilitanti I4.0:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata;
  • Manifattura additiva;
  • Realtà aumentata e realtà virtuale;
  • Simulazione;
  • Integrazione verticale e orizzontale;
  • Internet delle cose e delle macchine;
  • Cloud;
  • Cybersecurity;
  • Big data e analytics;
  • Intelligenza artificiale;
  • Blockchain;
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della catena di distribuzione;
  • Soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività.

 

Spese ammissibili

Nell’ambito della Misura 2, fermo restando che l’acquisizione di servizi di consulenza può essere finanziata unicamente se direttamente ed esclusivamente collegata all’acquisto di beni strumentali di cui alla Misura 1, sono ammissibili solo i costi direttamente riguardanti la fornitura dei servizi di consulenza. I servizi di consulenza non potranno in nessun caso ricomprendere le seguenti attività:

  • Assistenza per acquisizione di certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
  • In generale, supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge o di consulenza/assistenza relativa a tematiche di tipo fiscale, finanziario o giuridico.

Nell’ambito della Misura 1 non sono in ogni caso ammissibili spese per l’acquisto di beni destinati ad essere ceduti in comodato d’uso a terzi nonché investimenti effettuati in leasing, con contratto di locazione o altre forme assimilabili.

Eventuali costi di installazione, montaggio e allacciamento sono ammissibili entro il limite massimo del 10% del valore dei beni acquistati.

Sono inoltre ammissibili i costi di consulenza per la predisposizione del Piano di Innovazione digitale dell’impresa, come pure i costi della perizia tecnica giurata.

Sono ammissibili gli interventi avviati dal 01/01/2022, nonché le spese sostenute fino al termine ultimo per la presentazione della domanda di contributo.

 

Forma dell’agevolazione

L’agevolazione viene concessa sotto forma di contributo a fondo perduto, nelle seguenti modalità:

  • Acquisto di beni strumentali: investimento minimo € 6.000,00 – importo massimo del contributo € 20.000,00;
  • Acquisto di servizi di consulenza: investimento minimo € 1.200,00 – importo massimo del contributo € 4.000,00;
  • Importo massimo del contributo erogabile: € 24.000,00.

L’intensità del contributo è pari al 50% della spesa effettivamente ammissibile.

 

Scadenza

E’ possibile presentare la domanda dal 18/05/2022 al 18/11/2022, previo esaurimento delle risorse disponibili.

© 2021 Incentivalab Srl - P.IVA 08500990729
|

Realizzato da: Aulab Srl