Industria

RESTO AL SUD- Novità 2021


Pubblicato il 18.11.2021

NOVITA' 2021: Anche le attività del commercio  potranno accedere ai finanziamenti

 

Il Bando promosso da Invitalia “Resto al Sud” sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e libero professionali.

Le agevolazioni sono rivolte agli under 56 che:

  • al momento della presentazione della domanda sono residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia o nei 116 Comuni compresi nell’area del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche Umbria), nelle isole minori marine del Centro-Nord, nonché in quelle lagunari e lacustri

oppure

  • trasferiscono la residenza nelle suddette aree entro 60 giorni (120 se residenti all’estero) dall’esito positivo dell’istruttoria;
  • non sono già titolari di altre attività d’impresa in esercizio alla data del 21/06/2017;
  • non hanno ricevuto altre agevolazioni nazionali per l’autoimprenditorialità nell’ultimo triennio;
  • non hanno un lavoro a tempo indeterminato e si impegnano a non averlo per tutta la durata del finanziamento.

L’incentivo si rivolge a:

  • imprese costituite dopo il 21/06/2017
  • imprese costituende (la costituzione deve avvenire entro 60 giorni - o 120 giorni in caso di residenza all’estero - dall’esito positivo dell’istruttoria)

 

Possono inoltre chiedere i finanziamenti:

  • i liberi professionisti (in forma societaria o individuale) che non risultano titolari di partita IVA nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda.

 

L’avviso è stato modificato a Novembre 2021 con il Decreto-legge Infrastrutture. Con la suddetta modifica è stata aggiunta la categoria “commercio” alla lista dei settori finanziabili.

Pertanto, sono finanziabili:

  • attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • turismo;
  • commercio;
  • attività libero professionali (sia in forma individuale che societaria).

Ciascun soggetto richiedente può ricevere un finanziamento fino ad un massimo di 50.000 €.

Le agevolazioni coprono il 100% delle spese ammissibili e sono così composte:

  • 50% di contributo a fondo perduto
  • 50% di finanziamento bancario garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. 

 

Scadenza

 

Le domande potranno essere presentate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.


© 2021 Incentivalab Srl - P.IVA 08500990729
|

Media Partner: Aulab Srl